Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

La vittoria della Grande Guerra

Prima Guerra Mondiale: in base all'armistizio firmato a Villa Giusti, nei pressi di Padova, l'Impero austro-ungarico si arrende all'Italia. E’ giusto oggi celebrare quella data ? Non fu la guerra un’inutile strage? Non fu un massacro insensato? Non fu una tragedia scaturita dalla logica delle vecchie potenze? Si fu tutto questo, ma non solo. Per l’Italia la grande guerra rappresento’ anche gran successo sia militare sia politico. Per la prima volta ebbe modo di sedersi a Versailles con le grandi potenze mondiali e decidere con esse i destini del mondo. La guerra dunque non fu solo un evento insensato. Non lo fu soprattutto per coloro che la combatterono e che ne conobbero gli orrori. Ed e’ questo il motivo per cui la vittoria della grande guerra e’ rimasta nella memoria degli italiani, un evento da ricordare di cui e’ giusto ancora oggi celebrarne l’anniversario.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo