Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

La fine della neutralita` italiana

All’inizio del 1915, a fronte di una situazione bellica bloccata sul fronte occidentale, entrambi gli schieramenti intensificano gli sforzi per far uscire l’Italia dalla neutralita`.  Allo stesso tempo, Salandra e Sonnino assistono alle difficoltà austriache nei Carpazi e alla nuova offensiva inglese nella penisola di Gallipoli, preoccupati di un prossimo crollo dell’Austria e della Turchia che avrebbe lasciato l’Italia, neutrale, a digiuno nella spartizione delle spoglie dei due imperi.  E` in questo contesto che maturano le trattative che porteranno alla firma del Patto segreto di Londra, il 26 aprile 1915.  In cambio dell’entrata in guerra dell’Italia, entro un mese dalla firma del trattato, le potenze dell’Intesa promettono ricompense territoriali che vanno ben al di la` delle piu` ambiziose aspirazioni dell’irredentismo.

(da La Grande Guerra, L'intervento dell'Italia, di Hombert Bianchi, 1965)

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo