Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Badoglio a Caporetto

Pietro Badoglio, che ancora non ha portato a termine l’ordine di Cadorna di spostare la sua diciannovesima divisione a ovest dell’Isonzo, in posizione difensiva,  il 23 ottobre del 1917, alla vigilia dell’attacco austro-tedesco,  decide di  spostare  il suo comando in un villaggio di fondo valle.  Questa decisione lo lascerà  isolato dalle operazioni militari e privo di punti di osservazione.  Con le comunicazioni telefoniche interrotte fin dalle prime ore del mattino del 24,  Badoglio resta all’oscuro di ciò che avviene per quasi tutto il giorno né è in grado di  trasmettere ordini.  In particolare, i reparti di artiglieria che avevano ricevuto la direttiva di non rispondere al fuoco nemico senza il suo esplicito permesso, non sparano un colpo.

(Da: Pietro Badoglio:  da Caporetto a Vittorio Veneto e Fiume, di Italo Pietra, 1985)

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo